Distacco Di Retina

 

Quando la retina si scolla dalla parte posteriore dell’occhio, si parla di distacco di retina: tra la retina e la parte posteriore si forma un liquido detto sottoretinico.

Distacco regmatogeno

In un distacco di retina di tipo “regmatogeno” il liquido passa dalla cavità vitreale allo spazio sottoretinico attraverso una rottura della retina. Questa rottura è normalmente indotta da una trazione del vitreo sulla retina, trazione tanto forte da provocarne una lacerazione.

E’ un processo che si svolge in tempi molto variabili, da poche ore a giorni, a seconda dei casi.

L’obiettivo principale in caso di distacco di retina è fare di tutto perché non arrivi a sollevare la macula, la regione centrale della retina. Un distacco di retina che coinvolge la macula provoca una riduzione importante della capacità visiva del paziente (nella lettura, nella capacità di riconoscere i volti e percepire i colori) mentre un distacco di retina periferico (che non coinvolge la macula) provoca un difetto limitato solo al campo visivo periferico preservando la vista centrale.

Sintomi del distacco di retina

Il sintomo principale di un distacco di retina è la compromissione della vista nella porzione di campo visivo coinvolto nel distacco (scotoma).

Spesso lo scotoma è preceduto da altri sintomi, quali:

  • Miodesopsie

Dette anche mosche volanti o corpi mobili vitreali

  • Fosfeni

percezione di lampi di luce alla periferia dello sguardo

  • Offuscamento del campo visivo

Il paziente avverte come una “tenda nera” che occupa parte del campo visivo. La porzione di visione coinvolta dallo scuro è tanto più estesa quanto più esteso è il distacco di retina.

In presenza di uno o di tutti questi tre sintomi è assolutamente consigliato effettuare una visita oculistica urgente per escludere la presenza di un distacco.

Gravità

La gravità del distacco di retina dipende dalla porzione di retina coinvolta.
Un distacco coinvolgente la parte centrale della retina, chiamata macula, è molto più grave in quanto riduce la possibilità di recupero visivo post-intervento. Paradossalmente quindi diventa tanto più urgente un distacco di retina periferico, rispetto ad un distacco di retina coinvolgente la macula, perché nel primo caso un intervento tempestivo può evitare l’estensione del distacco e quindi il coinvolgimento del centro visivo dell’occhio.

Terapia

La terapia del distacco di retina è chirurgica.
Si possono effettuare due tipi di chirurgia:

  • una chirurgia dall’esterno dell’occhio, chiamata episclerale;
  • una chirurgia dall’interno dell’occhio, chiamata vitrectomia.

A volte le due chirurgie possono essere combinate.
Entrambe le chirurgie si pongono un triplice obiettivo: ridurre le trazioni vitreo-retiniche, chiudere la o le rotture e far riaccollare la retina.

 

 
Un sito web Dinamo Cms